I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. I cookie presenti in questo sito sono esclusivamente di tipo tecnico e non profilano in alcun modo il comportamento dell’utente. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Informativa Cookie.

L'AFRICA CHIAMA ONLUS ONG - Via Giustizia , 6/D - 61032 Fano (PU)

Tel. e fax 0721.865159

Kenya news – Il percorso di empowerment per le famiglie dei bambini con disabilità

Ci accingiamo a percorrere gli ultimi mesi del progetto “You’ll never walk alone Programma di riabilitazione su base comunitaria per bambini con disabilità negli slum di Nairobi, avviato a Novembre 2019 e che si concluderà a fine 2022.

Il programma è realizzato grazie al cofinanziamento di AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo ed ha come obiettivo quello di contribuire al raggiungimento di condizioni di vita più dignitose per la popolazione infantile con disabilità degli insediamenti informali della periferia di Nairobi (Kenya).

Fra i risultati che il progetto si prefigge di raggiungere c’è anche quello di promuovere l’inclusione economica delle famiglie con bambini con disabilità.

Durante i mesi di gennaio e febbraio abbiamo portato avanti gli incontri di presentazione del programma ai genitori e/o tutori di bambini con disabilità. I meeting (totale 18) sono stati effettuati in 6 centri di salute o di riabilitazione.

Il totale delle persone raggiunte dagli incontri di presentazione è stato 166. A seguito delle interviste individuali finalizzate a raccogliere informazioni utili per valutare l’inserimento della famiglia o meno nel percorso di empowerment economico, 163 genitori e tutori di bambini con disabilità sono stati selezionati per la partecipazione.

A seguito della selezione, i tre project officers hanno avviato una seconda fase di incontri con i leader dei gruppi per l’identificazione dei bisogni specifici nell’ambito delle nozioni di economia, le attività generatrici di reddito già avviate così come sullo stile di vita e le condizioni socioeconomiche.

Terminata la pianificazione e comunicato il programma ai consigli dei gruppi selezionati, il corso è iniziato nella seconda metà di febbraio.

Nello specifico dei moduli insegnati, il corso è iniziato con quello delle qualità parentali.

Lo scopo principale del modulo è fornire informazioni base che possano aiutarli a diventare genitori informati ed impegnati, capaci di offrire ai loro bambini l’amore ed il sostegno di cui hanno bisogno per la crescita, lo sviluppo e la totale inclusione anche con gli altri componenti della famiglia, in particolare i bambini. L’intenzione è consapevolizzarsi sulle paure, le preoccupazioni e i dubbi relativi all'educazione dei bambini diversamente abili; come affrontare lo stigma e la discriminazione, le responsabilità genitoriali e come gestire il tempo per le responsabilità del genitore ed i bisogni specifici del bambino. Il modulo ha avuto la durata di due giorni ed è stato implementato in tutte le aree.

Il secondo modulo insegnato è quello dell’alfabetizzazione finanziaria.

L’obiettivo principale del modulo è l’analisi dei comportamenti nella gestione del denaro personale e familiare. Il fine è evidenziare i diversi comportamenti/strategie utilizzati dai beneficiari nella gestione delle spese e del reddito, e dunque delle risorse e del risparmio. Dopo aver raccolto queste informazioni, l’obiettivo è consigliare/informare i beneficiari su efficaci strategie di pianificazione e gestione delle proprie risorse, sulla gestione dei rischi e sull’importanza del sistema di assicurazione sanitaria nazionale a livello familiare. Il modulo ha avuto una durata di due giorni ed è stato implementato in tutte le aree.

Il terzo modulo affrontato con le famiglie di bambini con disabilità è, forse, quello più importante in quanto apice dei primi moduli introduttivi e base fondamentale per la formazione e gestione del gruppo di rafforzamento economico: Community Savings and Loans Association (CoSLA). Ovvero, quella parte di formazione importante per migliorare il tenore di vita socioeconomico dei partecipanti e fondamentale per la sostenibilità e la continuazione del gruppo. Il modulo di formazione CoSLA fornisce anche una base per monitorare i progressi di ogni componente del gruppo e, infine, permette al gruppo stesso di prendere decisioni informate che aiutano il gruppo ad intraprendere un percorso di sviluppo altrimenti difficili. Questo modulo è composto da cinque componenti:

  1. Auto-screening individuale,
  2. Formazione di gruppo,
  3. Fondo e sviluppo del gruppo,
  4. Tenuta dei registri e
  5. Costituzione.

Al termine del modulo CoSLA, è stata organizzata la giornata di formazione definita ‘Mindset’, propedeutica al modulo specifico sullo sviluppo d’impresa. Nella fattispecie, i formatori del CoWA iniziano con self-awareness, il valore di una persona ed i suoi bisogni. Dopo il break, vengono affrontati i temi relativi al valore del lavoro e all’importanza della definizione degli obiettivi; infine, alla luce dei temi affrontati - si sottolinea il valore della gestione del tempo.

A fine aprile è iniziato il Seminario di Supporto allo Sviluppo della Consapevolezza Imprenditoriale - Business Model Canvas che ha visto la suddivisione dei partecipanti tra chi aveva già un’attività e chi no. I secondi si sono focalizzati su un modulo di abilità culinarie ed uno di skills creative, i primi invece hanno svolto un modulo di  formazione specifica relativa allo sviluppo di impresa.

Tutti i partecipanti hanno ricevuto nozioni di base su come pianificare, avviare e gestire con successo un’impresa commerciale efficace.

Durante il primo semestre della terza annualità sono poi proseguiti con cadenza mensili gli incontri del Comitato Direttivo del Fondo Rotativo. Questo è stato costituito ad inizio progetto e ha come obiettivo quello di garantire prestiti ai genitori che in questi anni hanno seguito la formazione così da supportarli nel realizzare i propri target imprenditoriali più velocemente ed accelerare il ritmo di sviluppo.

Ad oggi oltre 300 famiglie hanno seguito i percorsi formativi e sono stati affiancati da tutor esperti, più di 120 famiglie hanno avuto accesso ai prestiti che mediamente sono pari a 150 euro per beneficiario.


Per saperne di più sul progetto You’ll never walk alone, clicca qui.

Aiuta anche tu i nostri bambini con una donazione, oppure sostieni il centro con il Sostegno a distanza, scopri qui come fare!


Kenya news – Hilder, la storia di una “blessing girl”

Kenya news – Nuove strade per i bambini di Nairobi

 

Guarda i nostri video


Incontro con Papa Latyr Faye, presidente di Casa SankaraMense scolastiche di Iringa-Tanzania - Intervista ad Alessia La RosaServizio TV su LAfrica Chiama - Rai 3 (nazionale) Spazio Libero

Esperienza di volontariato in Africa - Il racconto di Selenia, Sara, Samuele e GiuliaQuestanno per i tuoi regali di Natale... scegli LAfrica Chiama!Fiorella Mannoia video-messaggio per LAfrica Chiama

Seguici su Facebook

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative eprogetti.